I salesiani a Casale Monferrato

Nel novembre del 1881, dal pulpito della Chiesa di San Filippo, Don Bosco promette di aprire a Casale Mon­ferrato un Oratorio Salesiano “appena sarà possibile!”; era stato invitato, per far conoscere le sue opere, dal Vescovo S.E. Mons. Pietro Maria Ferré suo grande estima­tore ed amico.

Nel 1887 comincia l’oratorio festivo presso il seminario diocesano con l’opera di sacerdoti salesiani provenienti dal vicino Collegio di Borgo S. Martino. Ma si sente presto la necessità di costruire una nuova struttura da adibire a chiesa, oratorio e ca­sa con sacerdoti stabili; viene individuato un terreno sulla strada per Alessandria, allora aperta campagna, su cui si erigono (1905) due palazzine “in attesa di costruire una grande Chiesa in mezzo”. I lavori pre­paratori cominciano nel 1909, la prima pietra è posata nel 1911 ed i lavori terminano nel 1922, dopo la so­spen­­sione bellica del 1915/18. La chiesa viene inaugurata da Don Filippo Rinaldi (di Lu Mon­ferrato, beato, terzo successore di Don Bosco) e benedetta dal Vescovo Mons. Albino Pella.

L’erezione a Parrocchia avviene nel 1946 da parte del Vescovo S.E. Mons. Giu­seppe Angrisani.