Urban Re-generAction

By 10 Maggio 2018 incontro

Giovanissimi protagonisti di un progetto di cittadinanza attiva

È stato presentato oggi, lunedì 7 maggio, nella Sala Consiliare del Palazzo Municipale l’accordo di collaborazione tra il Comune e l’associazione SCS Salesiani per il Sociale che farà partecipare Casale Monferrato al progetto Urban Regeneraction (vi prendono parte 16 città in tutt’Italia).

Il progetto, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, rappresenta una sfida educativa per riattivare la partecipazione giovanile. Quindici minori residenti in città saranno coinvolti sotto la supervisione di responsabili, nell’opera di riqualificazione di un’area urbana (situata in un giardino di via Rotondino messo a disposizione dal Comune) attraverso la piantumazione di alberi idonei e alla collocazione di arredi statici.

Il progetto, che si concluderà nel mese di dicembre, ha la finalità di riqualificare un’area pubblica, usufruibile a tutti i cittadini, attraverso la progettazione e la partecipazione attiva di tutti i ragazzi coinvolti.

L’accordo ha una durata di un anno, rinnovabile su accordo delle parti.

«Siete piccoli ma fate qualcosa di grande, un grande regalo a tutta la città – ha plaudito l’assessore all’ambiente Cristina Fava rivolgendosi ai ragazzi coinvolti -. Chiunque può adottare il verde pubblico e per fortuna sono sempre più a farlo, su sito del Comune (Aree Tematiche / Ambiente e bonifiche / Aree verdi e parchi gioco / Adotta il verde pubblico) si possono trovare tutte le informazioni per sponsorizzare un’area».

Il progetto

L’Oratorio Salesiano Don Bosco del Valentino diretto da don Marco Durando ha fornito spazi, risorse e, soprattutto, i destinatari all’iniziativa: saranno infatti i ragazzi di Oltrescuola, iniziativa avviata già da qualche anno tra le mura dell’oratorio che prevede il potenziamento scolastico di giovani studenti tra i 12 e i 14 anni, a tirare le redini di questo progetto di riqualificazione urbana. Starà a loro, coadiuvati dagli educatori Silvia Barruscotto e Davide Rago e da alcuni volontari presieduti dalla referente di Oltrescuola Barbara Corino, gestire direttamente ogni fase del percorso: a partire da ottobre 2017, il gruppo ha iniziato un percorso di analisi del territorio finalizzata ad individuare un’esigenza della cittadinanza a cui far fronte. La scelta è ricaduta sulla riqualificazione di un’area verde dismessa, nello specifico il prato situato tra via Rotondino e via Gabotto nel quartiere del Ronzone. L’attività verrà documentata a fine anno nell’incontro nazionale che coinvolgerà tutte le sedi del progetto Urban.

Nella foto i responsabili del progetto, alcuni dei ragazzi che saranno coinvolti e l’assessore Fava.